Carlotta Viti

Dott.ssa Carlotta Viti
Fisioterapista

Carlotta Viti, nata a La Spezia il 02-01-74 e cresciuta a Bologna dove si è diplomata in lingue e letterature straniere, ha conseguito la laurea triennale in Fisioterapia presso l’Università di Modena nel 1999 con 110/110 e la Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie presso l’Università di Siena nel 2014 con 110/110 e lode.
Amante dell’attività fisica e dell’outdoor, nel ‘92 ha conosciuto lo sport minore Ultimate Frisbee di cui si è appassionata tanto da fondare la squadra femminile di Bologna fino a portarla sul podio nazionale, divenire capitano degli azzurri per i campionati europei e mondiali e promuovere progetti di divulgazione nelle scuole e nei contesti di disagio come quelli periferici ad alta densità di migranti, dei campi rom, del carcere minorile e delle tossicodipendenze.
Abituata al viaggio sin da bambina e spronata a mettersi in gioco per imparare le lingue sin dall’età di dieci anni, ha fatto di questa caratteristica uno stile di vita per assorbire quanto più possibile da ogni esperienza. Carlotta ha vissuto in diverse città europee e non e -appassionata di mano- ne ha fatto il primo oggetto di studio, viaggiando prima negli USA per esperienze teorico-pratiche presso diversi Hand-Center, in particolare Baltimore e Philadelphia, poi in Africa per vari progetti umanitari incentrati sulle lesioni da mine anti-uomo.
Rientrata in Italia ha iniziato la collaborazione con la collega e mentore G.Urso e con il Prof. Lanzetta, direttore dell’IICM, con cui si occupa tutt’ora di trattamento conservativo e post-chirurgico dell’arto superiore, con particolare attenzione a musicisti, artisti, sportivi, poli-traumi, ricostruttiva e reimpianti/trapianti.
In parallelo ha collaborato per una decina di anni con la collega C.Vanti, con la quale si è occupata principalmente di disfunzioni del rachide e posturali. Grazie a questa esperienza pratica, in particolare ai pazienti con cervicalgia e mal di testa, nel 2003 ha iniziato ad approfondire la relazione cervicale-atm e le disfunzioni specifiche a carico dell’atm. A questo proposito ha frequentato numerosi corsi con i maggiori esponenti nel campo come R. Strobbe, M. Roccabado ed H. Von Piekartz, fino a conseguire, nel 2010, il titolo di Master sulle Patologie dell’Atm presso l’Università La Sapienza di Roma. Nel 2004 ha iniziato a collaborare con alcuni odontoiatri sul territorio di Bologna dove nel 2008 ha partecipato alla creazione di un gruppo multidisciplinare per il trattamento delle disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare e nel 2010 -dopo un 2009 sabatico investito nell’“esplorazione” della fisioterapia in Inghilterra e l’incontro illuminante con il collega Louis Gifford- ha inaugurato il proprio “Studio Fisioterapico Viti” dove si occupa principalmente di disfunzioni neuro-muscolo-scletetriche, in particolare a carico dell’arto superiore e della regione cervico-cranio-mandibolare, nella fattispecie in sportivi, musicisti, artisti e bambini. Nel 2016 ha promosso la fondazione di FACEit, l’associazione italiana di terapia integrata per le disfunzioni e il dolore cervico-cranio-facciali.
Carlotta ha sempre dato molta importanza all’aggiornamento, in particolare quello inerente il sistema neuro-muscolo-scheletrico, investendo molto sulla propria formazione continua, approfondendo con curiosità ma integrando criticamente le diverse prospettive, a partire da quelle proposte dalle varie scuole di pensiero, per arrivare a quelle più trasversali, a quelle più specifiche rispetto ad una regione (Crafta, Disfunzioni del sistema vestibolare), una tecnica (Dry Needeling), un approccio (R.U.S.I.), un contesto (PTI-PGA) o una lettura del corpo umano (“nutrizione e infiammazione”, “Gestione del Dolore e Disfunzioni della Modulazione  del dolore”). Dal 2013 ha iniziato ad approfondire i meccanismi di modulazione del dolore, i deficit di lateralità, l’immagine corporea e la loro gestione nella pratica clinica attraverso vari corsi tenuti da nomi autorevoli come J.Nijs, M.Meeus, M.Hoegh, T.A.Torstensen, R.Horst, S.Gibbons, fino ad intraprendere nel 2015 un percorso di dottorato di ricerca sulla sensibilizzazione centrale.
Forte del proprio percorso di studi Carlotta ha integrato le proprie competenze e dal 2002 ha iniziato anche a lavorare come traduttrice in molti corsi tenuti da vari esponenti della Terapia Manuale come P. Van Wijmen, H. Von Piekartz, M. Trouw, P. Westerhuis, M.Jones.
Nel 2005 Carlotta ha iniziato la propria esperienza di Assistente alla docenza nel progetto SiRi riguardo alla “Riabilitazione Integrata delle Lombalgie” e con  G.Urso nel modulo “arto superiore” all’interno del Master di Terapia Manuale presso l’Università di Padova. Nel 2006 è divenuta Assistente alla docenza Crafta accanto ad Harry Von Piekartz ed Assistente alla pratica e traduttrice all’interno del suo modulo cranio-facciale nel Liv.3 Maitland. Dall’a.a. 2007 ha avuto l’incarico di docente a contratto per l’Università di Padova: prima per il Modulo “Diagnosi e terapia manuale – Arto Superiore” in co-docenza con G.Urso e successivamente anche per il Modulo “Diagnosi e terapia manuale dell’Atm”. Nel 2013 ha avuto un incarico per una docenza a contratto per il Modulo di “Riabilitazione dell’Arto Superiore” in collaborazione con F.Sartorio, all’interno del Master di Fisioterapia applicata allo Sport presso l’Università di Siena.

Durante questi anni Carlotta ha investito tempo ed energie per approfondire il proprio interesse per gli aspetti antropologici della malattia, del dolore e del disagio nelle diverse culture e condizioni socio-economiche: nel 2004 ha conseguito un Master in Mediazione Culturale presso l’Università di Roma Tre e seguito vari corsi tra cui quello di Cooperazione Internazionale presso la Scuola di Specializzazione Cestas nel 2005. Ha partecipato a vari progetti finché ha realizzato il proprio con Sconfine per l’integrazione dei disabili nel post genocidio in Rwanda. Ad oggi porta avanti un progetto laico indipendente in supporto dei senza fissa dimora a Bologna.

Luogo di lavoro: Via Mazzini 79, 40137 Bologna
Mail/sito: cviti.fisio@gmail.com www.studiofisioterapicoviti.it

Nadia Pizzolato

Dott.ssa Nadia Pizzolato
Fisioterapista

Venuta in questo mondo nell’estate del 1967 ho conseguito il diploma in terapista della riabilitazione a Venezia nel 1992 e in seguito mi sono laureata a Padova nel 2002. Ho lavorato come fisioterapista nel settore pubblico per venti anni e da cinque continuo a svolgere il mio lavoro come libero professionista. La formazione nei confronti di questo meraviglioso “oggetto della riabilitazione” che è l’uomo mi ha portato a seguire con interesse vari ambiti del sapere cognitivo, umano e relazionale dell’uomo volti a valutare, analizzare, indagare ma soprattutto a comprendere “questo” uomo che per molti aspetti si riesce a conoscere, per altri ti spinge a continuare lo studio cercando anche nuove strade per le molteplici situazioni e interrogativi che la pratica clinica quotidianamente ci presenta con domande sempre nuove. Mi sono arricchita nel corso degli anni con il confronto con colleghi esperti e disponibili e grazie alla loro benevolenza, in particolare all’inizio, hanno infuso in me la consapevolezza che il continuo scambio di visioni porta ad un orizzonte sempre più ampio e che il cammino verso la comprensione dei sistemi viventi passa anche attraverso la condivisione dei “saperi”. Ho praticato vari sport e attualmente nel golf trovo il giusto equilibrio tra il migliorare me stessa e la vita all’aria aperta. Vivo in un paese di mare e lo apprezzo molto per le meravigliose ore di pace e armonia che il rumore delle onde e l’orizzonte lontano mi regalano, ma appena posso vado in montagna, le Dolomiti, ed è lì dove maggiormente il cuore si apre, le rocce s’illuminano, gli alberi parlano, è lì dove mi ricarico maggiormente: bastoncini, sci o ciaspole cammino e vado come se ritornassi ogni volta dentro la sorgente della vita.

Luogo di lavoro: Via Mameli 74, 30016 Jesolo
Mail/sito: nadia.pizzolato03@gmail.com

Arianna Lucia Paoli

Dott.ssa Arianna Paoli
Psicologa

La dottoressa Paoli si è laureata nel 2011 in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione presso l’Università degli Studi di Padova.
Nel 2014 ha conseguito il Master Universitario di I livello in “Tecniche comportamentali per bambini con autismo e disturbi evolutivi globali” presso Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.
Prima e dopo il completamento della formazione universitaria, ha lavorato con diverse utenze, dagli anziani in casa di riposo, ai bambini, dall’asilo nido alla scuola primaria e secondaria di primo grado.
Dal 2014 lavora in qualità di psicologa presso studio privato FisioPsico, presso la “Casa del Sole” (casa di riposo) di Bregnano e di Rovello Porro (CO) e presso micro-nido di Lomazzo (CO).
La Dottoressa Paoli si occupa di:
SOSTEGNO E CONSULENZA PSICOLOGICA per adulti che stanno attraversando momenti evolutivi delicati o che soffrono di disturbi quali attacchi di panico e ansia;
SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’, ovvero sostegno al bambino e ai genitori in caso di difficoltà relazionali, gestionali ed educative;
VALUTAZIONE DEI DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia,…)
DOCENZE PER DIVERSE FIGURE PROFESSIONALI (educatori, insegnanti, fisioterapisti, operatori socio-sanitari, infermieri …)

Luogo di lavoro: FisioPsico, Largo A. Diaz 3/b, Barlassina
Mail: ariannapaoli@yahoo.it

Luca Contiero

Dott. Luca Contiero
Fisioterapista

Luca è nato il 8.01.1984 a Giussano in piena Brianza, luogo nel quale continua a trascorrere la sua vita attuale tra passione per la montagna, famiglia e lavoro.

Dopo il diploma in Liceo Scientifico ha frequentato l’Università degli Studi di Milano laureandosi con lode in Fisioterapia nel tardo novembre 2007 e solo in seguito ha potuto iniziare a coltivare la sua più grande passione per il viaggiare, riuscendo fortunatamente ad abbinare mete prettamente di piacere con viaggi di approfondimento lavorativo in Europa.

Nel 2015 ha così conseguito il diploma di Medicina Ortopedica presso la Middlesex University di Londra approfondendo gli aspetti muscolo-scheletrici della fisioterapia nel Regno Unito ed acquisendo competenze di gestione dei disturbi mio-tendinei secondo l’approccio di James Cyriax. Grazie a questa esperienza, ha potuto conoscere colleghi inglesi di alta competenza clinica a cui tutt’oggi fa riferimento per la sua formazione continua e modalità operative diverse da quelle italiane a cui tanto aspira.

Parallelamente ha svolto corsi di approfondimento clinico in Terapia Manuale Ortopedica attraverso il completamento del 3 livello del concetto Maitland ed altri molto interessanti come il RUSI (Rehabilitative UltraSound Imaging) ed il Dry Needling, fornendogli l’opportunità di conoscere apparecchiature e metodi pratici indispensabili al trattamento fisioterapico moderno.

Da qualche anno si è dedicato allo studio dei disturbi Cranio Facciali dopo aver intrapreso il percorso CRAFTA (Cranio Facial Therapy Academy) ed altri corsi tenuti da esperti internazionali in materia, focalizzando la sua attenzione sulla cura delle cefalee ed emicranie primarie.

Tutt’oggi lavora in team con altri professionisti sanitari credendo fortemente nel lavoro di squadra e nella condivisione di conoscenze, motivi per i quali ha partecipato con piacere alla nascita di FACEit.

Luogo di lavoro: Via Dante 93, 21042 Caronno Pertusella – Largo Diaz 3b, 20825 Barlassina – Studio Medico Specialistico Felloni, Viale Piave 40, 20129 Milano
Sito: www.inmovimento.info www.fisiopsico.com

Matteo Maraschi

Dott. Matteo Maraschi
Odontoiatra

Matteo Maraschi nasce a Chiaravalle (AN) il 15/04/1979 e cresce a Senigallia, dove si diploma con la maturità scientifica nel 1998. Si appassiona fin dagli anni del liceo alla conoscenza dei meccanismi che regolano il funzionamento del corpo umano e decide di intraprendere il corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria; la scelta tra medicina oppure Odontoiatria alla fine ricade su quest’ultima, essenzialmente per la possibilità di poter coniugare la passione per le scienze umane con la possibilità di immergersi nella pratica lavorativa che la libera professione odontoiatrica può dare.
Nel 2003, presso l’Università Politecnica delle Marche, consegue la Laurea con la votazione di 110 e lode.
La passione per questa professione cresce e si conferma anno dopo anno; soprattutto matura il concetto dell’importanza di recuperare e salvare quanto più possibile la dentatura naturale di ogni paziente; questa esigenza lo porta a frequentare diversi corsi specifici, perciò consegue nel 2008 un Master in Parodontologia presso L’università La Sapienza di Roma, per poter trattare la parodontite (meglio conosciuta col nome di “piorrea”). Successivamente, sempre presso L’Università La Sapienza, con un secondo Master in Endodonzia, approfondisce le conoscenze per poter eseguire al meglio devitalizzazioni di denti vitali, necrotici oppure già devitalizzati ma con infezioni ancora presenti. Infine, nel 2010 ancora presso lo stesso polo universitario di Roma, consegue un Master in patologie dell’articolazione tempora-mandibolare, per potersi approcciare anche a quella fetta di pazienti affetta da disturbi legati alla mandibola. Accanto a questi percorsi di approfondimento più importanti, ha frequentato e frequenta costantemente aggiornamenti periodici tenuti sia da società scientifiche di rilevanza nazionale ed Internazionale, che da professionisti specialisti nelle varie branche odontoiatriche.
La fortuna di poter collaborare con colleghi altamente qualificati nel campo della chirurgia e della protesi ha consentito a Matteo di dedicarsi sempre di più a quella che può definirsi Odontoiatria Ricostruttiva, cioè un’odontoiatria che, sfruttando il lavoro in team, la sinergia tra le più recenti conoscenze scientifiche e l’utilizzo di nuovi materiali e tecnologie sempre più performanti, consente il recupero di quadri clinici anche gravemente compromessi.
La sua filosofia di lavoro parte sempre dalla formulazione di una diagnosi corretta. Fatta la diagnosi, la scelta del piano di trattamento viene sempre discussa con il paziente, mettendolo in grado di capire i benefici, le difficoltà eventuali, i tempi ed i costi che si dovranno affrontare nel percorso terapeutico.
La stima e la fiducia di un paziente è il traguardo più bello che questa professione possa regalare.

Luogo di lavoro: Via N. Copernico 6/1, 60019 Senigallia
Mail: maraschi.matteo@gmail.com

Licia Podda

Dott.ssa Licia Podda
Biologa, Nutrizionista

Licia Podda è nata a Bologna il 7 luglio 1975, diplomata nel 1994 presso l’istituto tecnico Agrario Arrigo Serpieri di Bologna, si è laureata in Scienze Biologiche presso l’Università agli studi di Bologna nel 2001, dopo aver conseguito nel 2006 il dottorato in Biosistematica ed Ecologia vegetale presso l’Università di Firenze, ha intrapreso diversi anni di ricerca presso l’orto botanico di Bologna, sviluppando anche esperienza come insegnante.
In seguito ha iniziato a collaborare come libera professionista con scuole ed enti di formazione in ambito di salute e benessere.
Durante tutti gli studi universitari ha sempre svolto attività di educatrice ambientale nelle scuole di ogni ordine e grado specializzandosi, nell’educazione alimentare ed educazione ai consumi svolgendo attività di formazione anche per Coop Adriatica.
Nel 2011 ha frequentato un corso di perfezionamento in esperto in elaborazione diete presso l’Università delle Marche.
Attualmente svolge la libera professione come biologa nutrizionista presso il suo studio privato e contemporaneamente continua ad insegnare materie scientifiche quali: chimica fisica, cosmetologia, scienze, anatomia, fisiologia, educazione alla salute, alimentazione, nelle scuole di formazione professionale per operatore alle cure estetiche.
Svolge inoltre un modulo di insegnamento come professore a contratto nel corso di biodiversità ed evoluzione all’università agli studi di Bologna.
Avendo pluriennale esperienza nell’ambito dell’educazione, insegnamento e formazione, come nutrizionista ha sviluppato una particolare attitudine nell’instaurare con il paziente un rapporto che non ha solo la finalità di fargli perdere peso, ma anche quella di guidarlo verso uno stile di vita più salutare ed equilibrato, sviluppando piani alimentari personalizzati che mirano all’educazione alimentare e all’autonomia.
Licia attualmente persegue l’obiettivo di implementare la sua formazione professionale frequentando corsi di aggiornamento mirati ad approfondire i rapporti che esistono fra alimentazione, infiammazione e malattie croniche al fine di poter formulare piani alimentari mirati alla prevenzione di malattie infiammatorie e alla riduzione del dolore cronico.

Luogo di lavoro: Sutdio Medico, Via Giuseppe Dozza 19/A, Bologna
Mail: licia.podda@gmail.com

Donata Sormani

Dott.ssa Donata Sormani
Ortottista

Si è laureata in ortottica nel 1977 e si è occupata nel tempo di diverse tematiche:

La medicina scolastica che comporta la diagnosi e la prevenzione dei difetti muscolari e di refrazione nei piccoli della scuola materna e del primo anno di elementari.
La medicina del lavoro per quanto riguarda la prevenzione dei disturbi oculomotori legati all’uso del videoterminale.
La diagnosi e riabilitazione dei difetti ortottici ,che è la cosa più appagante per una ortottista..vedere un paziente che si presenta con mal di testa, fastidi nella lettura, diplopia, disturbi cervicali e aiutarlo a stare meglio.
Lavora con grande soddisfazione e da quando ha conosciuto face-it ha apprezzato la possibilità di interagire e di confrontarsi con tutti gli altri esperti della salute per raggiungere insieme un unico obiettivo: il benessere dei pazienti.

Luogo di lavoro: ARS MEDICA POLISPECIASTICO, Via Cadorna 47, 20821 Meda
Sito: www.ars-medica.it

Fabio Villa

Dott. Fabio Villa
Fisioterapista

Fabio Villa, nato a Carate Brianza il 02-02-1987, è cresciuto a Besana in Brianza. Nel 2006 si è diplomato con maturità scientifica presso il Liceo V. Bachelet di Oggiono. Nel 2009 si è laureato in Fisioterapia presso l’Università Milano Bicocca con la votazione di 110 e lode.

Amante dell’attività fisica e dello sport, ha praticato per 12 anni a livello agonistico pallavolo riuscendo a giocare diversi campionati nazionali giovanili e a militare in formazioni impegnate nella terza serie nazionale. Attualmente pratica da assiduo amatore running e ciclismo, sua vera passione fin da quando era bambino.

Grazie allo sport ha avuto i primi contatti con il mondo fisioterapico, trovandosi sia direttamente, sia indirettamente coinvolto, tramite le esperienze dei propri compagni, con il management dell’atleta infortunato. E’ da lì che è nata la sua passione per la fisioterapia.

Intrapreso il percorso universitario e conosciuto i vari ambiti di impiego del fisioterapista oltre a quello sportivo, ha individuato nella Terapia Manuale e nel trattamento di problematiche muscolo scheletriche il ramo di maggior interesse.

Particolarmente attento al proprio aggiornamento, ha investito e investe tuttora molto nella sua formazione dedicando molte risorse all’approfondimento dei campi per lui più rilevanti. In Terapia Manuale si è formato secondo i concetti Maitland, Mulligan, McConnell e NDS; all’interno del percorso universitario ha inoltre avuto modo di apprendere ed applicare il concetto S. Sahrmann. Interessandosi alla gestione del dolore cronico, problematica che affronta quotidianamente, ha frequentato un corso con T. A. Torstensen nel quale ha fatto propri i principi della Terapia con la riabilitazione cognitiva (TRC) e dell’attività fisica come modulazione del dolore (Medical Exercise Therapy – MET). Per quanto concerne il trattamento dei tessuti molli ha appreso le tecniche di massaggio miofasciale e ha preso parte ad un corso sul Dry Needling.

La cura del distretto cervicale ha sempre suscitato in lui una particolare attenzione terapeutica che lo ha portato a frequentare fin dal primo anno dopo la laurea un corso sull’approccio terapeutico alle disfunzioni cervicali e al colpo di frusta e successivamente un aggiornamento sulla diagnosi differenziale e il trattamento delle problematiche cranio cervicali con Deborah Falla. Negli ultimi due anni il crescente interesse verso le problematiche di cefalea, vertigine e disfunzione dell’articolazione temporo-mandibolare lo ha spinto ad intraprendere il percorso CRAFTA (Cranio Facial Therapy Academy) e a diventare uno dei soci fondatori di FACEit.

Da otto anni svolge la propria attività lavorativa in regime di libera professione all’interno di uno studio medico, dove collabora e si confronta con diverse figure medico specialistiche che operano sia all’interno, sia all’esterno dello studio stesso.

Luogo di lavoro: Seregno
Mail: fabiovillafisioterapista@gmail.com

Walter Marchesi

Dott. Walter Marchesi
Fisioterapista

Classe 1983, Walter frequenta il liceo classico S. M. Legnani di Saronno. Diplomatosi a pieni voti con lode, consegue poi la laurea triennale in Fisioterapia presso l’Università Statale degli Studi di Milano nel 2005 con 110/110 e lode.

Si interessa alla Terapia Manuale Ortopedica da subito, durante il viaggio post laurea. Nella biblioteca del campus di medicina dell’università di Umeå, in Svezia, entra in contatto con il libro che cambierà la sua prospettiva lavorativa, “Mobilisation of the Spine” di Gregory Grieve. Ci vorrà qualche anno perché l’interesse diventi passione e pratica clinica.

All’inizio della sua attività professionale si dedica allo studio della ricerca in campo biomedico e dei disturbi dell’equilibrio nei pazienti con patologie neurologiche, lavorando a stretto contatto con l’equipe del laboratorio La.Ri.CE (Laboratorio di Ricerca del Cammino ed Equilibrio) di Milano. Coltiva un interesse particolare per il metodo scientifico che lo porta ad analizzare in maniera critica le varie scuole di pensiero nel mondo della fisioterapia.

Dal 2009 decide di occuparsi a tempo pieno della gestione di problematiche neuro-muscolo-scheletriche, in particolare riferibili a disturbi del rachide. Entra a far parte dell’equipe di colleghi coordinata da Roberto Morosi, responsabile dell’area fisioterapisti di AC Milan. Lavora a stretto contatto con colleghi appassionati e questo fa da propellente per la sua crescita professionale. In questo clima di condivisione e reciproca stima, matura professionalmente. Porta avanti il suo progetto formativo seguendo il percorso Maitland (2a) ed altri corsi in Italia, Svizzera, Inghilterra e Spagna.

Walter ha sempre creduto nell’importanza dell’aggiornamento scientifico tanto da proseguire, fin dai primi anni di lavoro, con la propria formazione professionale e lo studio della Terapia Manuale. È nel 2010 che, unendo la passione per il viaggio a quella per le lingue ed il proprio lavoro, decide di partire alla volta di Perth, in Australia. Presso la Curtin University of Technology frequenta il Certificate in Orthopaedic Manual Therapy, un corso intensivo di studi con alcuni dei maggiori ricercatori ed esperti mondiali di Terapia Manuale, tra i quali Toby Hall, Peter O’Sullivan, Michelle Sterling, Michael Monaghan e Jenny McConnell.

Qui conosce Dean Watson e viene affascinato dal suo approccio unico alla gestione fisioterapica delle Cefalee. Di lì a poco, segue nuovamente Dean frequentando il corso del Watson Headache Institute a Cambridge, in Inghilterra. Inizia a maturare un interesse specifico per le problematiche del distretto cervico-cranio-facciale, finalizzando la propria attività formativa e di studio all’integrazione clinica delle più attuali conoscenze in quest’ambito. Si aggiungono sempre nuovi pezzi al “puzzle”, dai corsi specifici sul distretto temporo-mandibolare (Terapia Manuale Funzionale dell’ATM) al percorso Crafta (Cranio Facial Therapy Academy) fino ad arrivare al Dry Needling.

Nel 2013 avvia il proprio studio privato a Milano, in collaborazione con medici e colleghi fisioterapisti. Sempre nello stesso anno, svolge attività didattica come professore a contratto al corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università Insubria di Varese, insegnando “riabilitazione ortopedica” e, successivamente, “principi di neurodinamica clinica”.
Nel 2016, in un clima di fermento e di collaborazione interprofessionale, partecipa alla fondazione di FACEit, la prima associazione italiana di terapia integrata dei dolori e delle disfunzioni cervico-cranio-facciali. FACEit è il completamento di un progetto di condivisione e di cooperazione interdisciplinare.

Follemente appassionato di montagna, divide il proprio tempo libero a disposizione durante l’anno tra lo sci alpinismo (in inverno) e l’arrampicata sportiva (in estate). Da amante dello sport, segue il mondo del pattinaggio artistico su ghiaccio ed ha avviato un progetto di prevenzione dei traumi sportivi nel pattinaggio di figura per la FISG (Federazione Italiana Sport del Ghiaccio).

Ad oggi, si occupa della gestione di disfunzioni a carico del distretto cervico-cranio-facciale, in particolare, di disturbi temporo mandibolari, emicrania e cefalea tensiva, esiti da colpo di frusta e disturbi facciali.

Luogo di lavoro: Fisioterapia Walter Marchesi Via Quarnero, 4 20146 Milano – Meditel S.r.l. Via Alliata, 1 21047 Saronno – Istituto Clinico Odontoiatrico Viale Innocenzo XI, 7 22100 Como
Mail/sito: info@waltermarchesi.it www.waltermarchesi.it

Ilaria Zanin

Dott.ssa Ilaria Zanin
Fisioterapista

Nata nella periferia di Padova il 9 giugno 1981, Ilaria Zanin ha lì conseguito la maturità classica nel 2000 e si è laureata in Fisioterapia all’Università degli Studi della stessa città nel novembre 2003.

Avvalendosi della sua vena artistica che è il leitmotiv della sua vita, ha associato la musica al suo percorso studi, discutendo la tesi “la musica nella rieducazione del cammino del paziente parkinsoniano”: è stato il primo approccio con il metodo scientifico grazie al quale ha imparato a fare ricerca bibliografica in alcuni database come Pubmed e ha iniziato a conoscere le basi dell’indagine sperimentale.

Subito dopo la laurea, ha iniziato a lavorare all’ospedale riabilitativo Fatebenefratelli di Venezia. Qui, oltre a prendersi cura di persone con problematiche ortopediche, neurologiche e vascolari, sia all’asciutto che in piscina, partecipava alle riunioni d’equipe con psicologo, medici, assistente sociale, educatrice e logopedista e valutava ausili per il rientro a casa delle persone in età avanzata. Sempre in questa struttura, è stata supervisore dei tirocinanti e correlatrice di una tesi di laurea.

Nel 2007, si è trasferita a Grado (Gorizia) lavorando in regime di libera professione in diverse strutture dell’isola ed anche a domicilio. L’essere a casa della paziente, entrare nel suo ambiente e, pertanto, osservarne il comportamento, le relazioni familiari, oltre a contestualizzare meglio la problematica, hanno aiutato Ilaria a valutarla secondo la prospettiva del modello bio-psico-sociale.

Fin dalle prime esperienze lavorative, è sempre stata interessata alla persona oltre che alla sua disfunzione e ad instaurare con lei una buona relazione, fondamentale per un esito positivo del percorso terapeutico. Questo aspetto è sempre stato accompagnato dall’approfondimento delle proprie conoscenze teoriche e tecniche grazie allo studio della letteratura scientifica e alla partecipazione periodica a corsi di aggiornamento: in particolare, ha concluso il percorso di terapia manuale secondo il concetto Maitland e iniziato il concetto Crafta. Di recente, ha conseguito un Master of Science in Pain Management presso Università di Cardiff dove ha approfondito la tematica dolore soprattutto nell’ambito delle disfunzioni della colonna vertebrale.

Nei primi anni di carriera lavorativa, ha partecipato ad eventi formativi sulla riabilitazione del paziente con Parkinson, in qualità di relatrice. Successivamente, ha organizzato un corso teorico-pratico sulla gestione del mal di schiena per i lavoratori di un albergo. Nel 2014, è stata invitata come oratrice ad incontro divulgativo sul tema dolore e la sua gestione dal titolo “Un sogno di cura o una cura da sogno: una filosofa e una fisioterapista a confronto”.

Attualmente, Ilaria si prende cura di persone di età compresa dai 14 agli 80 anni, sportive e non, con dolore e/o disfunzioni del movimento alla colonna vertebrale sia acuti che cronici, cefalee miotensive o cervicogeniche e traumi ad arti superiori e/o inferiori. Grazie alle conoscenze e competenze acquisite nel corso degli anni, cerca sempre di concordare il percorso riabilitativo col paziente, individualizzandone l’approccio e insegnando a gestire e a prevenire le sue problematiche nella vita quotidiana.

Luogo di lavoro: Centro thalassoterapico e fisioterapico presso “Grand hotel Astoria”, Largo S. Grisogono, 3 Grado (GO)
Mail: airaliluis.il@gmail.com Airali.81@libero.it